Daniela Mosca

Daniela                                                      Mosca                                                       Effettua consulenza a € 60

Psicologo - Psicoterapeuta

  •  Ordine appartenenza: Trento    Iscrizione all'albo numero: 713
  •  Indirizzo Psicoterapico: psicoterapia cognitivo comportamentale   Disponibilità: lunedì,Mercoledì,Venerdì 20:00 24:00, Giovedì 15:00 24:00 Martedì 9:00 12:00 - 15:00 24:00
  •   Consulenze: Psicoterapia individuale dell'adulto, Psicoterapia dell'adolescente, Psicologia del bambino (genitorialità), Sostegno al paziente oncologico, Sostegno ai familiari del paziente oncologico, Sostegno ai familiari di pazienti psichiatrici, Psicologia delle emergenze, Ansia e attacchi di panico, Dipendenza affettiva, Sostegno psicologico adozioni

Laureata in psicologia con l’indirizzo Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, conseguita presso l’Ateneo di Padova il 20/02/1998, abilitazione all’esercizio della professione di psicologo, conseguita con il superamento dell’Esame di Stato nella prima sessione dell’anno 1999. Specializzazione in psicoterapia cognitivo comportamentale presso la scuola SPC con sede ad Ancona, con votazione 30 e lode. Dal marzo 2002 al marzo 2003 corso annuale teorico-pratico nel trattamento dei disturbi dell'alimentazione e dell'obesità con conseguimento del First  certificate of professional training in eating disorders and obesity. Dopo la laurea nel 1998 e 1999 ho lavorato come psicologa tirocinante presso il Centro per Otologopatici a Padova (ULSS16), occupandomi di diagnosi e valutazione e svolgendo lavoro clinico con bambini ipoacusici e le loro famiglie. Nello stesso periodo inoltre ho partecipato al progetto del Comune di Padova per la creazione e l’ampliamento di un Gruppo Affidi, il cui scopo era promuovere e sostenere l’affido temporaneo di minori in difficoltà a famiglie che offrivano il loro aiuto. Nel 2000-2001 ho vissuto in Inghilterra dove ho lavorato come responsabile ed educatrice in un centro doposcuola per bambini dai 4 ai 14 anni a Bristol, ho conseguito ilTake ten for play”, titolo assegnato dal National centre for Playwork Education Cheltenham and the South West, un corso sul lavoro educativo e di animazione con i minori ed ho superato il Cambridge Advanced Exam con votazione A. Nel 2001 sono rientrata in Italia, iniziando da subito una collaborazione dapprima come tirocinante ed in seguito come libera professionista negli ambulatori Cedif (Pescara) nel settore della diagnosi e riabilitazione dei disturbi dell’alimentazione e dell’obesità. Negli anni seguenti, fino al 2012, ho lavorato a tempo pieno in questo ambulatorio, dove mi occupavo in qualità di psicologa e poi psicoterapeuta, insieme ad un’équipe delle terapie ambulatoriali dei disturbi dell’alimentazione e dell’obesità,. Le attività dell’ambulatorio contemplavano inoltre la ricerca, i gruppi di auto aiuto per le persone obese, i gruppi di psicoeducazione per i familiari delle persone affette da d.a., gli incontri di informazione sui disturbi del comportamento alimentare e sull’obesità per il pubblico in generale e di prevenzione di questi disturbi per i ragazzi nelle scuole in particolare, i colloqui di motivazione, il counseling. In questi anni ho avuto diversi incarichi (2003, 2004, 2005, 2006) come consulente per la prevenzione dei disturbi alimentari e dell’obesità nel Progetto della Regione Abruzzo “Promozione Salute a Scuola. Nel 2003 ho iniziato a frequentare la scuola di specializzazione in psicoterapia e ho svolto nel contempo dei tirocini formativi frequentando quindi il reparto di terapia e riabilitazione dei disturbi della nutrizione della Casa di Cura Villa Pini d’Abruzzo, il Centro Il Piccolo Principe, un servizio psicodiagnostico e di trattamento per gli abusi ed i maltrattamenti minorili e il consultorio familiare Pescara nord.. Nel 2007 ho pubblicato, in collaborazione con un medico dell’équipe con cui lavoravo, l’articolo: Di Flaviano C.E., Mosca D., Strategie per potenziare la perdita di peso ed il suo mantenimento. The European Journal of Health, Sport and Nutrition, n.1, pag 31-35, 2007, supplemento del n.3 di “SIAS in forma”, Santa Croce Editori Parma. Sono stata relatrice all’interno del III Forum Nazionale delle professioni d’aiuto per la salute mentale (Castel di Sangro (AQ), 27 Febbraio- 3 marzo 2011) con l’intervento : “DCA- modelli di intervento in comunità ed esiti dei trattamenti”. Nel 2012 docente per il “Corso di formazione sull’intervento psicologico nei disturbi alimentari”, organizzato da IGEA Centro Promozione Salute, Pescara). Relatrice all’interno del progetto “Comunicare la Salute. Un percorso tra salute e malattia”  per l’incontro “Come conoscere e prevenire i disturbi alimentari” (Incontri pubblici promossi dal Comune di Città Sant’Angelo dicembre 2011-gennaio 2012). Per l’anno 2011-2012 sono stata responsabile del progetto “Le cose buone, laboratorio sperimentale di cucina e di educazione alimentare” presso la cooperativa Nuova Pegaso in Abruzzo. Il progetto aveva uno scopo abilitativo/riabilitativo funzionale di specifici processi o abilità cognitive di ragazzi disabili preadolescenti e adolescenti. Nel 2012 mi sono trasferita in Trentino, mia regione d’origine, ed ho avviato la mia attività qui. Ho aperto il mio studio dove continuo la mia attività principale, la psicoterapia e contemporaneamente mi sono dedicata ad altre attività ed iniziative sempre in ambito psicologico. Nel 2013 e 2014 ho collaborato come docente referente per il progetto “Allenamente” dell’Associazione More di Breguzzo. Il progetto offriva sostegno a famiglie che cercavano per i loro figli un aiuto nello svolgimento dei compiti e nello studio. Nel 2014 ho iniziato a collaborare come consulente al progetto per la nascita del centro MeTe, un centro servizi per la famiglia ed i giovani, dove in particolare ero la referente per l’area del supporto, con attività di counseling psicologico individuale, di coppia o familiare attraverso sportelli aperti al pubblico e attività di formazione per genitori. Attualmente la mia collaborazione con il MeTe si è concentrata sulle attività di formazione, in particolare nell’ambito familiare e nel campo della formazione di persone disoccupate. Mi occupo inoltre delle attività di docenza proposte dal MeTe all’interno delle Scuole della Psoriasi e della Dermatite Atopica presso le Terme di Comano e dei colloqui di supporto e consulenza per gli utenti, in particolare per i genitori di bambini con dermatite atopica. Dal 2014 al 2016 sono stata docente nei progetti: Genitori si cresce - ciclo di 7 serate sulla genitorialità, Comunicare con il cuore - incontri per genitori di bambini al primo anno di scuola materna, Comunicare con il cuore 2 – scoprire le emozioni attraverso le storie e il gioco, Laboratorio sulle emozioni (Educa 2016). Nel 2016 ho iniziato ad occuparmi come docente del progetto “K8 Comunicazione e creatività”, organizzato dall’agenzia per il lavoro e finanziato dalla Comunità Europea. Dal 2016 sono anche volontaria nell’Associazione della Protezione Civile Psicologi per i Popoli, operando nel campo della psicologia dell’emergenza.